Impara a controllare l'ancoraggio e tutte le altre trappole mentali che ti fanno perdere soldi

Quando si tratta di soldi - sia di gestione quotidiana che di investimenti - i tuoi risultati dipendono principalmente dalla tua testa.

Per gestire i tuoi soldi e farli fruttare devi prima imparare a gestire te stesso.

Concetto ben noto a tutti gli investitori di successo, i quali sanno perfettamente che solo se segui rigidamente le regole della strategia scelta puoi avere successo.

Sembra semplice come concetto, addirittura banale.

E lo è, in effetti.

Il problema è che la nostra mente, quando si tratta di situazioni di “pericolo”, come ad esempio la potenziale perdita di denaro, entra in uno stato di allarme che porta a perdere lucidità e a commettere errori fatali. 

Che inevitabilmente decretano poi una perdita di soldi reale.

Lo sanno bene gli investitori quando si trovano di fronte a notizie come “crollo di un titolo azionario”, “crollo del mercato”, o affini. La reazione solitamente è di panico e paura REALI. Perché per il nostro cervello non fa nessuna distinzione perdere soldi o perdere, ad esempio, un arto.

Le aree neurali del cervello che si attivano sono esattamente le stesse.

È per questo che Thaler, premio Nobel per l’economia statunitense, alla domanda:
“Come consiglierebbe di comportarsi ad un investitore che sente la notizia di un crollo dei mercati del 3%? in TV”, rispose candidamente:

“Beh, direi di spegnere la TV!”

William Thaler, Premio Nobel per l’Economia

Ed è sempre per la stessa ragione che Warren Buffett, il più grande investitore al mondo, raccomanda:

“Non farti cogliere dal panico a causa delle fluttuazioni del mercato!”

Warren Buffett, Fondatore di Berkshire Hathaway

La cattiva notizia è che, come spesso accade qui in Italia, dove la cultura finanziaria è decisamente meno sviluppata rispetto all’America. Ad esempio, abbiamo un problema informativo.

Perché la stragrande maggioranza delle informazioni riguardanti questa sfera sono di seconda mano, vendute a peso d’oro attingendo – spesso in modo superficiale – a libri venduti a pochi dollari oltre il nostro stivale.

E per me, che ho vissuto all’estero, dove mi sono laureata, continuando imperterrita a studiare – ed insegnare – in università estere, tutto questo è inaccettabile.

Con il mio compagno di vita e socio in affari ho da anni un’accademia in cui ci occupiamo di formare investitori consapevoli e profittevoli.
Abbiamo sempre privilegiato un approccio sartoriale con i nostri studenti,
perché siamo convinti che un percorso di coaching one to one sia il più performante.

Ma non potevamo più rimanere a guardare mentre le persone venivano estremamente penalizzate da un sistema educativo carente, per poi essere, talvolta, addirittura spolpati da figure dal background culturale discutibile, che continuano a propinare informazioni vaghe e decontestualizzate.

Ciao, sono Giulia Fidilio e sono un’esperta di finanza comportamentale. 

Per dirla all’inglese, sono una “Behavioral Finance Coach”, con certificazione conseguita alla Duke University.
E soprattutto sono la prima – e ad oggi unica –  esperta in Italia in coaching comportamentale finanziario e tecniche di DEBIASING.

Prima di spiegarti cosa vuol dire questo termine è bene che io ti dica molto in breve cosa siano i BIAS:

I BIAS Sono errori di comportamento. Veri e propri Bug all’interno del nostro sistema che ci impediscono di riconoscere determinati errori e, quindi, di effettuare le scelte corrette.

In qualsiasi campo della nostra vita.

Tornando a poche righe fa, le competenze che ho acquisito, mi consentono di
aiutare gli investitori non solo a riconoscere, ma anche a contrastare il loro atteggiamento mentale errato quando si tratta di soldi.
Non solo nelle scelte di investimento, ma anche nella gestione delle spese quotidiane.

Ho perfezionato i miei studi per rendere il tuo cervello una vera macchina da guerra, fredda e calcolatrice, quando si tratta di gestire i soldi.
Esattamente come quella degli investitori di successo.

Ti è mai capitato, ad esempio, di vendere un titolo al momento sbagliato, magari quando stava scendendo, per la paura di perdere troppo, anche se sapevi che sarebbe stato meglio aspettare? Eri lì, davanti al monitor, con le mani sudate ed il cuore in gola, immaginando i tuoi soldi che bruciavano. Letteralmente.

“E se perdo tutto?”
“E se non riesco più a recuperare?”

Finché, in stato quasi febbrile, hai venduto, sentendoti subito meglio.
E ti è mai capitato, poi, di pentirtene non appena il titolo è risalito?

Puoi stare tranquillo; è una cosa che capita prima o poi a tutti gli investitori, soprattutto quando sono alle prime armi.

Facciamo un patto, tu ed io:
Io mi impegno a darti le informazioni più aggiornate, seguendo la filosofia “non speculativa” dell’azienda che ho creato con il mio compagno di vita e socio.

Sarai il primo a conoscere le novità più importanti sulla finanza comportamentale, sui bias cognitivi che ti impediscono di agire correttamente e ti instraderò verso le tecniche di DEBIASING, per neutralizzare i comportamenti errati – terreno quasi del tutto inesplorato in Italia.

Perché investire in Borsa oggi è una delle forme più remunerative e vantaggiose di investimento, se si utilizzano le tecniche e le strategia giuste.

E anzi, ti faccio un regalo:
L’accesso GRATIS per un mese – anziché €47 – al nostro portale sugli investimenti,
in cui troverai:

News di settore
Il nostro portafoglio  copia-incolla
Report di mercato per sapere settori e aziende da tenere monitorati
La lista completa delle trappole mentali specifiche per l’ambito finanziario